Vaglia postale: cos’è e guida alla compilazione

I servizi postali di pagamento di tipo tradizionale, sono praticati da lungo tempo ma che conservano la loro importanza, sono il versamento in conto corrente, il vaglia postale e il postagiro. I primi due sono strumenti di pagamento cartacei e il terzo è il tipo elettronico.  Oggi però ci soffermiamo a spiegare cos’è e come si compila il vaglia postale, dopo aver visto qualche giorno fa la guida per compilare assegno postale.

Il vaglia postale è un mezzo di pagamento che consente di trasferire somme di denaro entro un limite massimo di importo, all’interno e verso l’estero. 

L’utilizzo della vaglia postale è favorito dall’economicità e dall’efficienza del servizio, dalla larga diffusione degli uffici postali in tutto il territorio e dall’assunzione del rischio da parte del servizio postale per il trasferimento delle somme, infatti il vaglia è l’utilizzo più comodo per riceve e inviare denaro anche senza essere titolare di un conto corrente postale o bancario.

Vaglia postale: cos'è e guida alla compilazione

Il vagli postale può essere trasferito mediante girata apposta sul retro del modulo oppure disporre delle clausola non trasferibile.

Quanti tipi di vaglia postale esistono?

Esistono quattro tipi di vaglia postale e sono:

  • Il vaglia postale ordinario:  è un servizio che serve a trasferire una certa somma di denaro in tutta Italia recandosi in qualsiasi ufficio postale anche se non si è titolare di un conto corrente postale. Tale servizio è completamente gratuito per il beneficiario, invece per il richiedente ha un costo di 6,00 euro.
  • Il vaglia postale veloce: è un servizio che ha le stesse caratteristiche del vaglia ordinario, ma il vaglia veloce può essere riscosso immediatamente dal beneficiario, il costo per il richiedente in questo caso è di 10,00 euro.
  • Il vaglia postale internazionale: è un servizio che ti permette tramite l’utilizzo della rete postale intenzionale di inviare o ricevere una certa somma di denaro da o verso l’Estero. Il trasferimento del denaro richiede all’incirca tra i sette e i dieci giorni.
  • Il vaglia postale circolare: è un servizio che ha le stesse caratteristiche del vaglia ordinario ma con una commissione vantaggiosa. Infatti a differenza degli altri i il richiedente del vaglia postale circolare può ritirare il titolo allo sportello e farlo recapitare direttamente al beneficiario. In questo caso il costo del servizio è di 3,00 euro.

Come si compila il vaglia postale?

Il vaglia postale si compila differentemente da come abbiamo visto nell’articolo dedicato alla compilazione bollettino postale, vediamo quindi come fare:

  1. Per prima cosa sbarrare la casella vaglia postale ( perché l’utilizzo della vaglia online è esclusivo solo per chi possiede un conto corrente postale come Bancoposta online o Bancoposta Click);
  2. Inserire nelle caselle la somma di denaro che si vuole inviare in cifre;
  3. Scrivere l’importo della somma indicata in cifre in lettere ( per esempio se l’importo indicato in cifre è 500,00 euro in lettere è cinquecento/00);
  4. Clausola non trasferibile ( si può scegliere se utilizzare o meno la clausola non trasferibile);
  5. Sbarrare la casella avviso di pagamento ( con tale richiesta il mittente viene informato con una lettera l’avvenuto pagamento della vaglia);
  6. Inserire il cognome e nome o ragione sociale del beneficiario che riscuoterà l’importo indicato sulla vaglia;
  7. Inserire l’indirizzo, CAP e città del beneficiario;
  8. Inserire cognome e nome o ragione sociale del mittente;
  9. Inserire l’indirizzo, CAP e città del mittente;
  10. Comunicazione del mittente: In questo riquadro il mittente può comunicare al beneficiario, specificando il motivo della vaglia;
  11. Tali richieste sono esclusive per l’utilizzo della vaglia online;
  12. Tali richieste vengono inserite dall’operatore della posta insieme alla propria firma;
  13. Inserire la firma del mittente.

 

vaglia postale

È da ricordare che il vaglia postale si tratta di uno strumento a copertura garantita in quanto il mittente, all’atto della presentazione per l’invio del modulo all’ufficio postale, deve provvedere al versamento della somma che è stata indicata sulla vaglia. 

Jessica

Sono Jessica, mi sono diplomata all’Istituto Tecnico Commerciale e sono una Ragioniera e perito commerciale giuridico economico aziendale. Ho ideato questo blog per consolidare la mia esperienza nel campo della finanza e dell’economia e soprattutto per aiutare tutte quelle persone che cercano di districarsi in questo mondo.

You may also like...