Come si compila un assegno postale: la guida pratica

Oggi illustreremo in pochi passaggi come si richiede e soprattutto come si compila un assegno postale. Possiamo dire che gli assegni postali sono simili agli assegni bancari, sia per la loro forma ma soprattutto per la loro modalità d’incasso e anche per quanto riguarda le modalità di un eventuale protesto.

Per richiedere un libretto di assegni postale si deve essere obbligatoriamente titolari di un conto corrente presso le Poste Italiane. Se si è possessori di un conto, basta recarsi presso un ufficio postale dove richiedere un libretto di assegni, che verrà consegnato dallo sportello in forma totalmente gratuita.

Prima di emettere un assegno di grosso cifra per qualsiasi pagamento è meglio assicurarsi che il saldo disponibile sul proprio conto corrente postale sia sufficiente a coprire l’intero importo dell’assegno.

Dopo avere emesso un assegno postale, l’intero importo verrà addebitato automaticamente sul proprio conto corrente solamente dopo che l’assegno sarà effettivamente incassato.

assegno

Come si compila l’assegno postale?

Come abbiamo detto prima l’assegno postale è del tutto simile all’assegno bancario quindi è anche un titolo di credito.

Tale assegno proprio perché è un titolo di credito deve essere compilato nel rispetto dei requisiti richiesti dalla legge.

Qui sotto troverete tutte le informazioni dedicate a come compilare un assegno così che riuscirete a capire in che punto bisognerà inserire alcuni valori, il tutto spiegato punto per punto.

Infatti l’assegno contiene:

  1. la denominazione di assegno postale
  2. l’ordine assoluto di pagamento indicata con la parola pagate
  3. la scadenza che in questo caso è a vista
  4. l’indicazione del trattario e quindi le Poste Italiane
  5. il luogo dell’emissione dell’assegno postale in questo caso è Pavia
  6.  la data dell’emissione dell’assegno che in questo caso è il 13 Aprile 2008
  7. l’importo scritto in cifre (per esempio: in cifre 2.850.00)
  8. l’imposto dell’assegno scritto  in lettere ( per esempio: in lettere duemilaottocentocinquanta/00)
  9. indicare il nome del beneficiario che in questo caso lo chiamiamo Fulvio Storti
  10. ed infine indicare la firma del traente che in questo caso lo chiamiamo Alessandro Casali

Come si compila un assegno postale

É da ricordare inoltre che è buona norma far procedere e seguire l’importo in cifre indicato nell’assegno dal simbolo #, in modo che nessuno possa modificare l’importo.

Per esempio nel caso che abbiamo riportato sopra, l’importo che è riportato nell’assegno postale per maggiore sicurezza deve essere scritto in questo modo: #2.850,00#.

Questo è il classico metodo per compilare assegno postale, come avete visto la compilazione assegno postale è semplicissima infatti imparare come compilare l’assegno postale non è per nulla difficile.

Il tutto è stato scritto in maniera molto semplice per essere chiaro a tutti, come sempre nel caso in cui vorreste maggiori informazioni, potrete lasciarmi un commento, così appena avrò la possibilità cercherò di rispondervi.

Jessica

Sono Jessica, mi sono diplomata all’Istituto Tecnico Commerciale e sono una Ragioniera e perito commerciale giuridico economico aziendale. Ho ideato questo blog per consolidare la mia esperienza nel campo della finanza e dell’economia e soprattutto per aiutare tutte quelle persone che cercano di districarsi in questo mondo.

You may also like...