Web tax | partite iva italiane per i grandi del web

web-tax

In questi giorni la Commissione Bilancio della Camera ha approvato un emendamento proposto dal PD inserito nella Legge di Stabilità, riguardante la tassazione sugli acquisti e la pubblicità on-line, chiamata web tax.

Tale emendamento prevede che le grandi aziende del web, da Google ad Amazon, devono avere partita iva italiana, così che saranno costrette a fatturare nel nostro Paese a differenza di oggi che fatturano in altri paesi che hanno regimi fiscali molto agevolati, uno fra tutti è l’Irlanda, nazione molto florida per avere un regime fiscale molto basso.

L’obbligo del web tax non varrebbe solo per acquisti o nel gioco on-line ma anche per l’acquisto dei link sponsorizzati ( pubblicità ), nel senso che dovranno essere venduti soltanto da aziende che hanno una regolare partita iva italiana.

Tutto questo perché il traffico pubblicitario italiano viene sempre di più acquistato da operatori stranieri e il Fisco italiano non vede nessun guadagno di tassazione.

E’ stato approvato sempre dalla stessa Commissione anche un emendamento di Stefania Covello del PD, che stabilisce che l’acquisto di servizi di pubblicità on-line o di qualsiasi altro servizio correlato dovranno essere effettuati solamente mediante un bonifico bancario o postale indicando i dati identificativi del beneficiario, tale emendamento mira alla tranciabilità per avere sempre di più un massimo controllo.

In questa norma web tax si stanno sollevando alcuni dubbi, soprattutto da parte di Giampaolo Galli e Marco Causi del PD, paurosi che tale norma possa andare in contrasto con le normative europee visto anche che il dossier a Bruxelles non è stato ancora discusso.

Questa norma porterà dei limiti ai grandi del web ( Google, Amazon, Facebook ) perché dovranno pagare le tasse in Italia se vogliono continuare a lavorare sul nostro territorio a differenza della legge Europea che gli permette di pagare le tasse solamente dove è situata la sede dell’azienda.

Jessica

Sono Jessica, mi sono diplomata all'Istituto Tecnico Commerciale e sono una Ragioniera e perito commerciale giuridico economico aziendale. Ho ideato questo blog per consolidare la mia esperienza nel campo della finanza e dell'economia e soprattutto per aiutare tutte quelle persone che cercano di districarsi in questo mondo.

Potrebbero interessarti anche...