La fatturazione: vediamo cos’è e come si compila la fattura differita

Come detto nel precedente articolo, al momento dell’emissione della fattura può essere immediata ma anche differita. Ci ritroviamo una fattura differita quando la spedizione o la consegna della merce risulta da un apposito documento di trasporto o di consegna e l’impresa venditrice si avvale della possibilità di emettere la fattura entro il giorno 15 del mese successivo a quello di consegna o spedizione dei beni.

La fattura differita può essere anche riepilogativa di tutte vendite effettuate allo stesso cliente nel corso del mese precedente. In ogni caso deve indire il numero e la data del documento ( o dei documenti) di trasporto o di consegna cui fa riferimento.

Nella fattura, di solito, è possibile individuare due parti:

  • la parte descrittiva (testata dalla fattura), che riposta il numero e la data della fattura, la generalità dei soggetti interessati al contratto e un richiamo alle condizioni pattuite ( trasporto, imballo, pagamento ecc.)
  • la parte tabellare ( corpo della fattura) che, oltre alla quantità e qualità della merce venduta, riporta tutti i dati numerici necessari alla determinazione della base imponibile, l’imposto dellIVA e il totale della fattura.

Come si compila la fattura differita?

Parte descrittiva:

1- dati identificativi dell’impresa venditrice ( nome dell’impresa venditrice, partita IVA , codice fiscale ecc.)

2- dati identificativi del compratore ( nome dell’impresa compratrice, luogo di residenza dell’impresa, ecc.)

3- numero progressivo per anno solare assegnato dal venditore e data di emissione della fattura ( numero della fattura e data di emissione della fattura)

4- numero e data del documento di trasporto ( obbligatori nella fattura differita)

5- modalità di trasporto

6- modalità di pagamento.

Parte tabellare:

7- indicare lo sconto incondizionato che viene concesso al compratore senza essere soggetto a determinate condizioni

8- i costi di trasporto forfettari rientrano nella base imponibile in quanto si tratta di costi non documentati. Il riparto tra le due aliquote è stato effettuato in base agli importi scontati. 3173:2945=200:x     x= 185,63 ( costi di trasporto al 10% )   200,00-185,63= 14,37 / costi di trasporto al 4%)

9- inserire la dicitura obbligatoria per gli imballaggi

10- il totale fattura è l’importo complessivo che il compratore deve versare al venditore.

esempio di fattura differita

fattura-differita

Jessica

Sono Jessica, mi sono diplomata all'Istituto Tecnico Commerciale e sono una Ragioniera e perito commerciale giuridico economico aziendale. Ho ideato questo blog per consolidare la mia esperienza nel campo della finanza e dell'economia e soprattutto per aiutare tutte quelle persone che cercano di districarsi in questo mondo.

Potrebbero interessarti anche...